Marco Testi con Pierangelo Dacrema

Per un'economia a servizio dell'uomo

«La politica è adesso più che mai concentrata a reperire moneta destinata a sostituire il lavoro, l’azione, le normali operazioni di cui, in questa singolare situazione, siamo rimasti orfani per forza maggiore. Ma in realtà, mai come in questo momento avremmo avuto bisogno di una politica capace di mettere al centro l’uomo e di ridurre il denaro a una variabile secondaria». 

L’economista Pierangelo Dacrema, spiega a SegnoWeb perché è molto critico verso il denaro e il suo strapotere