Un laico a servizio della Chiesa e del paese

Il movimento cattolico. Ma anche il tempo speso a formare una classe dirigente che incarnò, poi, Costituzione e Vaticano II. Ricordare oggi Giancarlo Brasca a cento anni dalla sua nascita, formatosi nell’Ac ambrosiana nella prima metà del ‘900, è fare memoria di una temperie culturale ed ecclesiale, lontana non solo temporalmente, nella quale la maturità e la promozione del laicato non stavano scritte solo nei documenti del magistero.

L'articolo è pubblicato nel numero 3 di Segno nel mondo, tra pochi giorni disponibile in formato digitale e a breve nelle case degli abbonati nella versione cartacea.

 

It appears your Web browser is not configured to display PDF files. Download adobe Acrobat or click here to download the PDF file.

Per scaricare il PDF clicca qui

Articoli correlati