Live

Embedded thumbnail for Dopo il lockdown, cristiani più partecipi

Don Massimo De Propris, parroco di San Giuliano a Roma, racconta le prime emozioni nel radunarsi di nuovo con il popolo alla mensa del Signore.

Un'occasione unica per sentirsi cristiani meno utenti e sempre più partecipi, per una "Chiesa in uscita" che non ha paura di dialogare con il mondo

Embedded thumbnail for Come abitare questo tempo?

Matteo Truffelli, presidente nazionale di Azione cattolica italiana, presenta il numero 2 di "Segno nel mondo", il trimestrale dell'Ac, in particolare soffermandosi sul dossier dedicato interamente al "come riprendere" dopo il lungo lockdown.

Per Truffelli questo tempo ci migliorerà se riusciremo a stare nella storia con gli occhi della fede.

Embedded thumbnail for E dopo il coronavirus?

Una videointervista con Sandro Calvani, esperto di sviluppo sostenibile e di gestione di crisi globali, inserita all'interno del dossier del numero 2 di "Segno nel mondo" interamente dedicato al futuro post-coronavirus.

Inclusivi e creativi: è questa la proposta e la speranza di Calvani, per un "domani" solidale e "green" che è bene inizi subito

Embedded thumbnail for Lo stile della preghiera

La liturgia eucaristica, la liturgia delle ore e la lectio divina quotidiana: tre modi per essere in "sintonia" con Dio ogni giorno.

Ce lo spiega don Mario Diana, assistente nazionale per il Msac, con questo video e l'articolo pubblicato nel nuovo numero di Segno nel Mondo a conclusione del percorso biblico e spirituale sulla preghiera

Embedded thumbnail for Lectio divina? Bastano tre minuti al giorno...

Non serve essere monaci o preti per abituarsi a una lectio divina quotidiana, la vera preghiera.

Lo spiega bene nel prossimo numero di Segno nel mondo (in uscita a breve on line e disponibile in cartaceo a fine mese) e in questo video don Fabrizio De Toni, assistente nazionale per il settore Adulti di Ac, il quale tiene a specificare quanto ogni laico possa trovare uno spazio "giusto" per la propria lectio divina perfino ogni giorno.

Accompagnati dal Vangelo

Embedded thumbnail for Trasformare i conflitti per vivere meglio la città

Giuseppe Mattina, assessore alla cittadinanza solidale del comune di Palermo, intervenendo all'incontro degli amministratori locali formatisi in Azione cattolica che si è tenuto il 21-22 giugno scorso a Roma, spiega come un'esperienza di cittadinanza solidale sia possibile affrontando i conflitti sociali con la mediazione tra le persone.

Restituendo così alla città, nel suo insieme, cambiamento e speranza di vita buona

Embedded thumbnail for Il voto? Un intervallo tra due like

Social e politica. Tra comunicazione che affoga il pensiero critico e la cattiva politica che abusa della rete. Perché, in fondo, il voto democratico non è altro che un intervallo tra due like.

Embedded thumbnail for Per l'Ac è l'ora dei campi estivi

"Ripartire con il piede giusto della bellezza e della tenerezza": è l'invito che Luisa Alfarano, vice presidente nazionale per il settore Giovani di Ac, rivolge a tutti coloro (soci e appassionati di Ac, lettori di Segno nel Mondo...) che si apprestano a vivere questa estate nella cura dello spirito e del tempo donato all'altro.

Su Segno nel mondo numero 2 a pag. 48, una dettagliata mappa con date e luoghi dei campi estivi nazionali, e naturalmente pagine di aggiornamento sul sito web azionecattolica.it

Embedded thumbnail for Europa una mappa interiore

L'Europa è viaggio, incontro di volti, abbracci dal mare, cammini dell'anima.

C'è ancora posto per questa bella Europa? Piero Pisarra, giornalista e scrittore, ce lo racconta nel suo ultimo libro edito da Ave, "Europa una mappa interiore".

Tutto da leggere. E da gustare. Perché "questo" viaggio letterario apre la possibilità a percorrere infiniti incroci di vita e a disegnare nuove mappe dell'anima

Embedded thumbnail for La solidarietà è la vera e buona notizia

La nuova direttrice del Tg3, Giuseppina Paterniti, è intervenuta al Convegno delle Presidenze di Ac a Chianciano Terme il 3 maggio scorso, moderando un incontro tra gli amministratori locali che hanno avuto nella loro vita un impegno in Azione cattolica.

Sì, la comunicazione passa anche per la buona notizia. Tocca a noi tutti darle credito e speranza