Nella rivista

Famiglie missionarie a km zero

Se il coronavirus obbliga a ripensare le forme dello stare insieme e il modo di vivere il sacro, è importante conoscere l'esperienza delle "famiglie a km zero", che Segno nel mondo racconta nel numero 1 di quest'anno.

Chi sono queste famiglie, e cosa fanno? Sicuramente tengono aperte, rendendole significative, altrettante strutture della Chiesa. Altre abitano in case proprie, ma con spazi appositamente dedicati alla diffusione della Parola.

Sono famiglie normali, che provengono da storie ecclesiali diverse.

Kalongo e l'eredità di padre Ambrosoli

Padre Giuseppe Ambrosoli sarà presto beato. La nipote, Giovanna Ambrosoli, in questa intervista con Segno nel mondo, ripercorre la vita e le opere del sacerdote che porta il cognome di una nota famiglia e azienda italiana che produce il miele.

Padre Giuseppe scelse l'Uganda, fondando un ospedale, come suo impegno missionario. Una storia e una testimonianza cristiana fuori dall'ordinario che vanno conosciute e raccontate

 

 

 

 

 

Matteo Truffelli: «Una nuova frontiera per l'Azione cattolica»

La strada della fraternità, della misericordia, dell’accoglienza e della cura per ciascuna vita e per tutto il creato. «È la stessa strada che dobbiamo percorrere per annunciare il Vangelo – spiega il presidente nazionale di Ac, Matteo Truffelli, in apertura del dossier dedicato alla prossima XVII Assemblea nazionale dell’Ac –. Se desideriamo incontrare coloro che non rispondono più al suono delle campane, dobbiamo necessariamente essere noi a uscire».

Cristianesimo e città: chiamati alla difficile arte del dialogo

Il laico può essere lievito e sale nella realtà sociale e civile, oltre che nella Chiesa. Se fa bene ciò di cui si occupa, rispetta e sostiene le istituzioni, agisce con rettitudine morale, si fa prossimo e accogliente. E se parla e pensa con lo stile di Cristo… In questo modo si può ridare anima e dignità anche al servizio politico.

Per Fabio Mazzocchio, coordinatore del Centro sudi di Ac, quattro strade per essere “generativi”: discernimento, dialogo, pensiero e coraggio

Pianeta terra. Riprendiamoci il futuro

Al recente vertice Onu di settembre sul clima 66 paesi hanno promesso zero emissioni entro il 2050. Sarà vero? 

Segno nel mondo ne discute con Luca Mercalli, tra i volti più noti della climatologia in Italia. Intanto, spiega, iniziamo da noi stessi: la casa, i trasporti, il cibo e gli oggetti, piccole azioni quotidiane per fermare il riscaldamento globale e proteggere l’ambiente intorno a noi. Temi, questi, che hanno a che fare con la salvaguardia del Creato, sulla quale insiste papa Francesco, e che sono stati dibattuti al Sinodo sull’Amazzonia

Dar voce alla preghiera

«Da sempre l'umanità ha fatto i conti con le parole da pronunciare al cospetto di Dio. Lungo tutto il corso della nostra vita abbiamo cercato le espressioni migliori per la preghiera. Abbiamo sempre cercato di ricordarle nei momenti più veri e profondi della nostra esistenza».

Prosegue il percorso biblico e spirituale sulla preghiera guidati dall'assistente nazionale per il settore Giovani di Ac, don Tony Drazza.