Attualità

L'amore, nessuno ce lo toglierà. Augurandoci una vera Pasqua

«Perché, vedi, per me la casa è una chiesa. E sarà una chiesa la nostra casa. Chiesa dove si ama, ci si santifica, dove si soffre, dove si nasce, dove si prega. Intanto si parlerà pian piano, con pace e serenità. Poi come in chiesa ci saranno i quadri: i nostri morti. E come in chiesa incominceremo la giornata pregando assieme. Soprattutto meditando insieme.

Sanremo, più scena che voce. Ma i giovani incantano

Non basta più solo stringere un microfono tra le mani e cantare, bisogna saper dire qualcosa e arrivare alle persone. Il Sanremo ai tempi del Covid si poggia più su esibizioni sceniche che sulla profondità dei testi. Gli artisti provano a indirizzare così i giudizi di un pubblico che si sente lontano, non solo fisicamente, dal teatro Ariston.

Luca e gli altri, i nostri eroi della porta accanto

La tragica vicenda dell’ambasciatore Luca Attanasio, del carabiniere Vittorio Iacovacci e dell’autista Mustapha Milanbo, in realtà è una storia che racconta la vita. La vita vera, quella che non riusciamo più a raccontare nelle pagine dei giornali o nelle chat intasate di internet, dove tutto viene consumato in fretta al ritmo di like.

Terra Santa? Non siamo tutti sulla stessa barca

In Terra Santa la situazione sanitaria è preoccupante. Per mons. Pizzaballa, «qualcuno il vaccino l’ha avuto, altri lo sognano. Qualcuno ha accesso alle cure mediche e altri no». Ma la Chiesa di Gerusalemme non è mai ferma. Molte le  attività rivolte fuori dalla Chiesa cattolica che concorrono al dialogo, alla riconciliazione, alla fraternità

 

Spiritualità ecologica, la nuova password per il domani

Il 13 febbraio, l’Azione cattolica italiana insieme all’Istituto "Vittorio Bachelet", hanno organizzato il XLI Convegno Bachelet – questa volta in modalità webinar – dal titolo Il grido della terra e il grido dei poveri e dei sofferenti ci interpellano. Il cammino della fraternità e dell’amicizia sociale. L’intervento del gesuita padre Francesco Occhetta, ha spronato a

Resistenza e cattolici: un contributo rilevante

«Per quanto riguarda l’Europa – spiega lo storico Giorgio Vecchio – bisogna parlare di tante Resistenze, al plurale. In ogni nazione ci sono stati sviluppi assai differenti. Ci furono vari movimenti (armati e non armati) di opposizione in tutta l’Europa occupata dalle forze dell’Asse, dalla Germania, dall’Italia e dai loro alleati».

«L'odio è il veleno peggiore. Ma tu, se vuoi, hai l'antidoto»

«Ho scritto Città d’argento – dice lo scrittore Marco Erba a SegnoWeb – perché quando ai miei studenti racconto di Srebrenica non sanno di cosa stia parlando. Lì si è consumato il più grande e terribile genocidio in Europa dalla fine della seconda guerra mondiale a oggi».